Language Translate

domenica 8 settembre 2013

I gruppi, la massa





I gruppi, di qualunque tipo essi siano, sono negativi. All'interno c'è sempre chi se ne approfitta in un modo o nell'altro, c'è chi vuole dominare sottomettendo i più deboli e ci sono i deboli ai quali piace essere sottomessi. I gruppi annullano la personalità e la mente del singolo, il quale smette di pensare con la propria testa, per farlo con quella di chi comanda al suo interno che gli dice cosa è giusto e cosa è sbagliato, cosa dire e cosa pensare. Il potere ama i gruppi, anche quelli che gli sono contro, perchè gli basta controllare, manipolare, corrompere le poche persone che lo comandano per far andare tutto il gregge di pecore dove vuole. I singoli individui liberi sono invece molto temuti dal potere, perchè un uomo libero è imprevedibile, pensa sempre con la propria testa, non riesce a fargli fare quello che vuole. 



Tutti i cambiamenti positivi della storia, che hanno fatto crescere ed evolvere la nostra società, sono sempre arrivati per il merito di singoli individui, i quali il più delle volte sono stati uccisi perchè era l'unico modo di fermarli, non dai gruppi.


Vittorio Zanini