17/11/18

Mirra, Commiphora Myrrha


Mirra, oro e incenso, i tre doni che secondo la Bibbia vennero portati a Gesù dai Re Magi, era sin dall' antichità una delle sostanze profumate più preziose.
Cresce soprattutto in Arabia, ma si trova anche in India e in Africa. Questo tipo proviene dai bassopiani a sudest dell' Etiopia.
Il suo nome dall'ebraico morr, in arabo murr, la cui radice mrr significa amaro.
Impiegata dalla medicina tradizionale d'oriente e d'Occidente, il suo uso è citato da fonti millenarie.
Gli Egizi la usavano per l'imbalsamazione, per profumi e cosmetici, nella Bibbia se ne parla come olio sacro per le unzioni, i cinesi per artrite piaghe e spasmi, in Occidente per problemi respiratori e per infezioni del cavo orale. 
Oggi è usata anche per dentifrici e collettori, per inalazione balsamica in caso di tosse e raffreddore, in profumeria e come repellente per le zanzare. 
Cicatrizzante e antibatterico naturale, la mirra può essere utilizzata per curare ustioni e ferite.
Recenti studi hanno confermato la capacità dit fungere da potente analgesico. Una virtù dei sesquiterpeni, che la rendono indicata per lenire tonsilliti e dolori mestruali. Secondo la medicina ayurvedica è uno stimolante della tiroide.

Incensi e profumi naturali dal Mondo


•Instagram:https://www.instagram.com/viaggionelmondo.vittoriozanini/


mail: vic68zanini@gmail.com

viaggionelmondo-blog.blogspot.it

14/11/18

Beyo, Boswellia carteri o Boswellia sacra


La fragranza è caratterizzata da note di testa fresche e note di base calde e balsamiche. Proviene dalla Somalia e dallo Yemen. È una delle specie più pregiate di Boswellia. Nell'antico Egitto si usava per preparare maschere, unguenti di bellezza, profumi, mentre nella medicina tradizionale in Oriente e Occidente erano conosciute le proprietà antisettiche, antibatteriche, rilassanti. Oggi, oltre all'uso nei riti religiosi, si usa largamente in profumeria, sopratutto per le fragranze maschili.

Incensi e profumi naturali dal Mondo

viaggionelmondo-blog.blogspot.it

04/11/18

Gli eterni infelici, Vittorio Zanini


Ci sono persone che restano eternamente infelici perché non si accontentano mai di quello che hanno. Non vivono il presente ma nel futuro e nel passato, pensando a quello che hanno perduto o a quello che potrebbero avere: si comprano una macchina nuova ma ne vorrebbero una più grossa, acquistano l'ultimo modello di smartphone e sono tristi perché è già uscito il modello successivo, mettono assieme un po di soldi ma pensano a quello che potrebbero fare se ne avessero di più, si mettono insieme a qualcuno e intanto ne sognano un'altro o rimpiangono chi hanno perduto. Sono viziati da questa società malata. Io sono sempre contento per quello che ho o per quello che non ho e questo non vuol dire non avere sogni o non fare progetti. Vivo il momento, sono soddisfatto di quello che sono riuscito ad ottenere e me lo godo. Faccio progetti, ma se naufragano non mi dispero, vado avanti, ne faccio altri migliori di quelli andati male. Se ho soldi li spendo ma se non ne ho sono felice uguale, a volte anche più di quando ne ho. Se perdo qualcuno non sono triste, penso a quello che posso trovare non avendo più quel peso. E se mi rubano un oggetto, anche costoso, non mi dispero, sicuramente chi me lo ha preso ne aveva più bisogno di me. Non ho nessun rimpianto, sono soddisfatto per quello che ho realizzato, mantengo la mente aperta sul futuro e mi vivo serenamente il presente.

Vittorio Zanini

03/11/18

Se non torniamo indietro siamo fottuti, Vittorio Zanini


La musica è solo rumore. L'arte è una cagata pazzesca. I politici sono dei buffoni. L'informazione è controllata dalle multinazionali. Frutta e verdura sono geneticamente modificate. La carne è imbottita di antibiotici. Le droghe sono tutte sintetiche. Ormai si scopa solo col preservativo e tra un po bisognerà uscire di casa con la maschera antigas. Se non torniamo indietro siamo fottuti.

Vittorio Zanini

26/10/18

25/10/18

Le persone uniche, Vittorio Zanini

Mi piacciono le persone che non si possono catalogare e incasellare in nessun gruppo. Quelle che non seguono le mode e non assomigliano a nessun altro, perché hanno sempre seguito solo il loro cuore. Chi, coraggiosamente, cadendo e rialzandosi più volte, è andato contro tutto e tutti, senza mai abbandonare la sua strada. Amo chi ha fatto della propria vita un capolavoro.
Vittorio Zanini

20/10/18

Frequento quasi solo barboni, Vittorio Zanini


Se frequento quasi solo barboni, gente che vive per la strada, è perché li c'è ancora un po di umanità, di verità. Ogni tanto ti fottono qualcosa, si è vero, ma non più di tanto, e non è niente in confronto a quello ti danno.

Vittorio Zanini