☼ Viaggiare ✫☾❧



Non mettere radici in nessun posto e cerca di non lasciare nessuna traccia del tuo passaggio. 

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧



La mia casa ideale, non è una casa.

Vittorio Zanini




☼ ✫☾❧


Viaggio anche per combattere la noia; dopo quattro o cinque giorni che sono in un posto nuovo ho già visto tutto quello che c'era da vedere, ho incontrato e conosciuto tutte le persone più interessanti, e già non sopporto più ne quei luoghi ne quelle persone. Devo scappare via, di notte, perchè gli addii li odio, e dirsi arrivederci sarebbe da ipocriti.

Vittorio Zanini



☼ ✫☾❧




Ci sono persone per le quali viaggiare è come respirare, come gli squali hanno bisogno di muoversi continuamente per sopravvivere e quando si fermano cominciano piano piano a morire.

Vittorio Zanini



☼ ✫☾❧







Tutto passa e tutto resta,
però il nostro è passare,


passare facendo sentieri,

sentieri sul mare.



Mai cercai la gloria,

né di lasciare alla memoria

degli uomini il mio canto,

io amo i mondi sottili,

lievi e gentili,

come bolle di sapone.



Mi piace vederle dipingersi
di sole e scarlatto, volare
sotto il cielo azzurro, tremare
improvvisamente e disintegrarsi…
Mai cercai la gloria.

Viandante, sono le tue orme
il sentiero e niente più;
viandante, non esiste il sentiero,
il sentiero si fa camminando.

Camminando si fa il sentiero
e girando indietro lo sguardo
si vede il sentiero che mai più
si tornerà a calpestare.

Viandante non esiste il sentiero,
ma solamente scie nel mare…
Un tempo in questo luogo dove
ora i boschi si vestono di spine,
si udì la voce di un poeta gridare
“Viandante non esiste il sentiero,
il sentiero si fa camminando…”

Colpo a colpo, verso dopo verso…

Il poeta morì lontano dal focolare.
Lo copre la polvere di un paese vicino.
Allontanandosi lo videro piangere.
“Viandante non esiste il sentiero,
il sentiero si fa camminando…”

Colpo a colpo verso dopo verso…

Quando il cardellino non può cantare.
Quando il poeta è un pellegrino,
quando non serve a nulla pregare.
“Viandante non esiste il sentiero,
il sentiero si fa camminando…”

Colpo a colpo, verso dopo verso.

Joan Manuel Serrat, Caminante no hay camino - ispirata ad una poesia di Antonio Machado


☼ ✫☾❧




Andando in vacanza in questi asettici villaggi turistici, tutti uguali in tutto il mondo, che non hanno niente a che fare con la cultura del paese che state visitando, non beneficerete mai di tutte le ricchezze che il vero viaggio può darvi, e al vostro ritorno vi ritroverete più vuoti di quando siete partiti. Il viaggio, per me, è un continuo arricchimento, vivendo sempre a stretto contatto con gli abitati del luogo che non hanno a che fare col turismo. Il viaggio è introspezione, guardarsi dentro tramite il confronto con persone diverse da noi, rubando tutti gli insegnamenti che possono esservi utili, è la possibilità di avere una grande crescita personale, cercando di vivere ogni secondo intensamente e senza nessuna maschera.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧




Viaggiando, ci si rende conto che i tanti paesi che l'occidente definisce del terzo mondo e pericolosi, sono invece molto più sicuri e civili dei nostri, non perché ci siano più forze dell'ordine a proteggerti che da noi, anzi, a volte non ce ne sono affatto, ma perché in quei luoghi hanno conservato un'umanità e dei valori morali, perduti dalla nostra società col nostro cosiddetto progresso, che non c'è bisogno di alcuna protezione, basta essere veri, autentici ed umani per essere rispettati e non avere problemi di nessun tipo. 

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧



Viaggiare è sopratutto cercare; osservando tutto con gli occhi curiosi di un bambino pronto ad assorbire ogni cosa come una spugna, imparando da ogni popolo diverso che si incontra, ma confutando sempre tutto quello ci viene detto, mettendo in discussione le diverse credenze, cercando cosi di avvicinarsi alla verità.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧



Fra le tante persone che ho incontrato nei miei viaggi, quelle che mi hanno dato di pù, che mi hanno arricchito veramente, sono state le persone più povere, quelle che non possedevano quasi niente.


Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧



Per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore, lungo qualsiasi sentiero che abbia un cuore. Lungo questo io cammino, e la sola prova che vale è attraversarlo in tutta la sua lunghezza. E qui io cammino guardando, guardando senza fiato.

Don Juan Matusb



☼ ✫☾❧



Così selvaggia e insaziabile è la vera voglia di viaggiare, lo stimolo di conoscere e di sperimentare cose nuove, che nessuna conoscenza e nessuna esperienza riescono a saziare. Uno stimolo che è più forte di noi e di tutte le catene, che vuole sempre più sacrifici da chi ne è dominato. [...]Quando la terra chiama, quando ai vagabondi giunge il richiamo del ritorno e per noi irrequieti si delinea il luogo del riposo, allora alla fine non sarà un congedo, una timida resa, ma piuttosto un assaporare, grati e assetati, la più profonda delle esperienze.

Hermann Hesse 



☼ ✫☾❧



Non sono cittadino di nessun posto, non ho bisogno di documenti e non ho mai provato un senso di patriottismo per alcun paese, ma sono un patriota dell'umanità nel suo complesso. Io sono un cittadino del mondo.

Charlie Chaplin


☼ ✫☾❧



Fate che il vostro spirito avventuroso vi porti sempre ad andare avanti per scoprire il mondo che vi circonda con le sue stranezze e le sue meraviglie. Scoprirlo significherà, per voi, amarlo.


Kahlil Gibran 



☼ ✫☾❧



Chi ha viaggiato conosce molte cose, chi ha molta esperienza parlerà con intelligenza. Chi non ha avuto delle prove, poco conosce; chi ha viaggiato ha accresciuto l’accortezza. Ho visto molte cose nei miei viaggi; il mio sapere è più che le mie parole, spesso ho corso pericoli mortali, ma sono stato salvato grazie alla mia esperienza.

dal libro del Siracide


☼ ✫☾❧



 Camminando si apprende la vita, camminando si conoscono le persone, camminando si sanano le ferite del giorno prima. Cammina, guardando una stella, ascoltando una voce, seguendo le orme di altri passi.


Cammina, cercando la vita, curando le ferite lasciate dai dolori. Niente può cancellare il ricordo del cammino percorso.

Ruben Blades 


☼ ✫☾❧




Solo chi rischia di andare troppo lontano avrà la possibilità di scoprire quanto lontano si può andare.

Thomas Stearns Eliot 


☼ ✫☾❧




Non esiste uomo completo Se non colui che Ha viaggiato molto, che ha cambiato venti volte la forma del suo pensiero e della sua Vita.

Alphonse de Lamartine 



☼ ✫☾❧






Nel tempo che abbiamo trascorso viaggiando è cambiato qualcosa, qualcosa a cui dovrò pensare molto seriamente. C'è tanta ingiustizia.

Ernesto Guevara de la Serna, I diari della motocicletta

☼ ✫☾❧



Viaggiando ininterrottamente per quasi tre anni fra nord Africa e Medio Oriente, con una sacca a tracolla e un piccolo zaino sulle spalle dove avevo riposto tutto quello di cui avevo bisogno, mi sono reso conto che la maggior parte delle cose che posseggo in Italia sono inutili e potrei farne a meno. Sono poche le cose indispensabili di cui abbiamo bisogno per essere felici e non sono quasi mai cose materiali, tutto il resto è zavorra che ci appesantisce e ci frena rendendoci troppo prudenti.

Vittorio Zanini



☼ ✫☾❧



Viaggiando come faccio io, per lunghi periodi e con un piccolo budget in paesi pericolosi, e avendo come guida la lonely planet, si incontrano inevitabilmente molte altre persone di tutto il mondo che dimorano negli stessi hotel a basso costo, che si definiscono viaggiatori, ma che la maggior parte delle volte sono bimbi viziati con i genitori ricchi, che se ne stanno rinchiusi in questi piccoli alberghi blindati, per i tanti pericoli che ci sono in questi paesi, a leggere la guida turistica, per poi raccontare agli amici, una volta ritornati a casa, di aver visto questo e quello, ma in realtà senza mai aver messo il naso fuori dall'hotel, senza aver mai avuto un rapporto autentico con la popolazione. Ma vale sempre la pena ugualmente conoscerli, parlarci, confrontarsi con loro, perchè cosi facendo aumenta la nostra autostima e perchè ogni tanto, molto raramente, si incontra una persona veramente bella, un vero viaggiatore, anche migliore di noi, che ci insegna qualcosa, ci fa capire delle cose, ci fa vedere un mondo che ancora non conoscevamo, ci apre gli occhi, mostrandoci la realtà sotto un'altro punto di vista. Viaggiando si possono conoscere persone meravigliose, ma sono veramente poche, la maggior parte sono solo un bluff, non fatevi ingannare dall'apparenza.

Vittorio Zanini

☼ ✫☾❧



Viaggiando, ho potuto constatare che sono le donne le più brave a organizzare e realizzare viaggi impegnativi che durano mesi o anni in paesi difficili da visitare, sono loro le più creative e coraggiose. Gli uomini che fanno gli stessi viaggi, anche i più bravi che ho incontrato, sembravano quasi tutti dei bamboccioni addormentati, poco originali, sempre prevedibili, dei bimbi viziati privi di fantasia e di iniziative intriganti.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧






E poi ci sono quelli che viaggiano da anni in giro per il mondo dicendo di fare gli scrittori, che li vedi appartarsi ogni tanto col loro costoso taccuino firmato della moleskine e l'aria da intellettuale impegnato. Ma poi, quando gli chiedi che libri abbiano scritto, ti rispondono che lo stanno scrivendo un libro, che stanno prendendo appunti sui loro viaggi per il libro, ma che non hanno ancora pubblicato niente.
Penso che scrivere viaggiando sia molto importante e alla portata di tutti, ma non bisogna farlo per per vantarsi di essere uno scrittore, si deve scrivere col cuore, innanzitutto per se stessi.
Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧







Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. sempre. Il viaggiatore ritorna subito.


José Saramago, Viaggio in Portogallo


☼ ✫☾❧



Viaggiando mi sono reso conto che le anime belle parlano la stessa "lingua"in tutto il mondo, hanno un modo di vivere e di pensare comune che va oltre i confini geografici e le barriere linguistiche e culturali. Pur vivendo a migliaia di chilometri di distanza, quando ci si incontra, basta veramente poco per riconoscersi, a volte anche solo uno sguardo.



Vittorio Zanini



☼ ✫☾❧





Nei viaggi, come nella vita, la strada più comoda tracciata da altri è quasi sempre quella sbagliata, quella non ci porta dove dobbiamo andare, anche se apparentemente sembra quella giusta che ci fa arrivare a destinazione, ma non esiste una destinazione, non c'è e non deve esserci una meta, perchè arrivarci significherebbe fermarsi. Ognuno nella vita ha una propria strada da percorrere, diversa da tutte quelle già fatte da altri, e bisogna trovarla da soli, perdendosi molte volte.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧



Viaggio sempre solo e non socializzo quasi mai con altri viaggiatori; hanno troppe maschere e corazze per difendersi chissà da chi o che cosa per poterci instaurare un rapporto autentico, sono troppo finti, negativi, insicuri e vogliono dimostrare di essere più forti, coraggiosi e interessanti di quello che sono in realtà. Poi chiaramente ci sono alcune eccezioni, quelle persone che sono se stesse in qualunque paese del mondo si trovino, che spesso ti capita di incontrare proprio quando hai più bisogno, e che mi fanno sentire un po meno alieno, capendo che, anche se molto raramente, si possono incontrare anche persone simili a noi. Frequento sempre gli abitanti del luogo, con i quali riesco a comunicare e ad instaurare dei bei rapporti di amicizia, perchè non sono sulla difensiva come i viaggiatori stranieri, sono a casa loro tra amici e familiari, si sentono al sicuro, sono tranquilli, positivi, non hanno paura e si mostrano per quello che sono realmente, senza aggressività, non hanno bisogno di dimostrare di essere più forti o interessanti.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧




Mi piacerebbe creare una onlus per aiutare gli extracomunitari ad arrivare in europa. Una flotta di barche a vela che trasportino gratuitamente tutti quelli che vogliono venire in occidente. Cosi non spenderebbero tutti i soldi dei genitori per venire qui, i quali si devono spesso vendere le poche proprietà che hanno per far fare questi viaggi ai figli. Non morirebbero più tante persone per colpa di questi scafisti che li ammucchiano come mucche su piccolissime e vecchie imbarcazioni. E poi ripulirei tutti questi paesi dalla feccia, da quelli che amano l'occidente. Perchè quelli che vogliono venire qui sono quasi sempre i peggiori, opportunisti che non amano il proprio paese, che vogliono il "benessere" occidentale, i soldi, le cose. Cosi, quando ritornerò in quei meravigliosi paesi, non incontrerò più tutti quegli straccia maroni che incontravo in passato, che mi stressavano continuamente chiedendomi se avevo qualche bazza per farli venire a vivere in Italia.

Vittorio Zanini


☼ ✫☾❧

Nessun commento:

Posta un commento