03/03/18

Bisognerebbe essere un po più grati e un po meno esigenti. Vittorio Zanini


Tutte le mattine quando mi sveglio io ringrazio, per essere ancora vivo e per avere il privilegio di vivere un altro giorno. Ho vissuto intensamente senza risparmiarmi per anni rischiando la vita molte volte. Ho sempre pensato di morire non oltre i 30 anni, ne ho già raggiunti 49 senza mai fermarmi e sto anche abbastanza bene. Ritengo di avere molte cose di cui ringraziare e lo faccio. Non pregando o rivolgendomi ad un Dio, è un sentimento che provo dentro di me, una breve riflessione interiore su quanto sia stato fortunato, di riconoscenza nei confronti della vita per tutto quello che mi ha dato. Probabilmente tutti quelli che hanno sempre fatto una vita di merda ritengono di non avere niente per cui ringraziare e non fanno che lamentarsi e maledire tutto e tutti. Bisognerebbe essere un po più grati e un po meno esigenti.

Vittorio Zanini