Language Translate

venerdì 29 novembre 2013

La fedeltà



Che cos'è la fedelltà? Perchè le diamo tanta importanza? Della parola fedeltà se ne abusa e gli si da un significato sbagliato considerandolo un valore. A chi bisogna essere fedeli? Ad una donna che non si ama più o a un uomo che ci schiavizza e ci picchia? Ad un gruppo politico del quale non si condividono più le idee? Ad una società che si disprezza? Ad una religione falsa e ipocrita? Ad un paese, una contrada, o una regione che amavamo, ma che adesso disprezziamo, solo perchè siamo nati li? A una squadra di calcio sostenendo che poteva vincere anche quando perde miseramente? Bisogna restare fedeli ad amici che ci voltano le spalle nel momento del bisogno? Che cosa significa fedeltà? La fedeltà è ipocrisia, rassegnazione, falsità, sottomissione, rinuncia a sostenere le proprie idee, la fedeltà è rinunciare a crescere e ad aspirare ad una vita migliore e felice, la fedeltà è omertà, è nascondere la verità, è falsità e involuzione. La fedeltà è rinunciare alla propria libertà. Non è un valore la fedeltà, è nata dalla debolezza umana, è un non valore nato per mascherare le ipocrisie e le debolezze umane. Io non sono mai stato fedele a niente e nessuno e mai lo sarò. 
Ma saro' sempre leale con tutti.
Le uniche cose alle quali bisogna restare fedeli sono: la verità, l'intelligenza, la propria coscienza, la giustizia,  la libertà.  


Vittorio Zanini

Tiziano Terzani


Facciamo più quello che è giusto, invece di quello che ci conviene. Educhiamo i figli ad essere onesti, non furbi.

Tiziano Terzani

Italiani "brava" gente


Un'altra caratteristica degli Italiani è la codardia. Mi succedeva sempre anche da ragazzino: quando qualcuno era in difficoltà io andavo sempre in suo aiuto, mi sembrava giusto mettermi dalla parte dei più deboli e di lottare contro le ingiustizie, perchè grazie a Dio ho avuto genitori che mi hanno insegnato questi importanti valori. Ma la maggior parte dei miei coetanei di allora avevano genitori senza valori che gli insegnavano solo a fare i furbetti e a schierarsi sempre con i più forti, a prescindere da chi avesse ragione o torto. E quando in difficoltà ci stavo io scomparivano subito tutti e restavo sempre solo. 


Vittorio Zanini

La verità sulla storia


Che cos'è la storia? Favolette per indottrinare, falsità per far amare e odiare un popolo o l'altro, per difendere interessi e privilegi acquisiti. Spesso la storia diventa un dogma, come nelle religioni, una "verità assoluta" che non si può confutare con prove, logica e intelligenza, se non andando incontro a punizioni severe. La storia la scrivono i vincitori delle guerre, i potenti, le lobby, cambia a seconda del paese, dell'ideologia politica, del credo religioso, degli interessi economici. Quello che c'è scritto sui libri di storia è quasi tutta una montagna di merda, un'insieme di bugie, compromessi studiati a tavolino, resoconti perlopiù falsi di sovrani egoisti e cialtroni. Bisogna cercare molto e scavare a fondo per trovare la verità, quando ci si arriva vicino si va spesso incontro ad un sacco di problemi e ancora di più quando si cerca di divulgarla. 

Vittorio Zanini